Middle Earth: Il biopic sulla vita di Tolkien

Finalmente ci siamo: Middle Earth, l’atteso biopic sulla vita di J.R.R. Tolkien (per chi ancora non lo sapesse fu l’autore de Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli, pietre miliari della letteratura, ma soprattutto supremo architetto del mondo a noi caro, quello della Terra-di-Mezzo), ha finalmente il suo regista: James Strong.

Strong, brillante regista televisivo, è molto apprezzato per serie come Doctor Who, Downton Abbey e Broadchurch. Attualmente sta dirigendo la miniserie Liar.

A rivelarlo, quando ormai tutti i fan sembravano aver perso le speranze circa la realizzazione, è Deadline. Le prime notizie sul film erano apparse già nel 2013, quando si rumoreggiava che a lavorarci ci fosse lo sceneggiatore David Gleeson per la Fox Searchlight.

Apprendiamo invece che a scriverlo sarà Angus Fletcher che incentrerà la storia sui fatti che ispirarono lo scrittore britannico per la realizzazione del suo romanzo più famoso. Il film dovrebbe seguire uno stile di narrazione simile a quanto fatto per Finding Neverland e Saving Mr. Banks.

Fletcher, che ha passato ben sei anni a compiere ricerche su Tolkien, racconterà soprattutto gli anni del fronte e la storia d’amore profonda con Edith Bratt, sua dolce musa che ha ispirato soprattutto la tormentata storia di Beren e Lúthien.

A produrre la pellicola per la Unique Features, due vecchie conoscenze: Bob Shaye e Michael Lynne, fondatori della New Line Cinema e già produttori della trilogia de Il Signore degli Anelli. Il film, ad oggi, non ha ancora una data di uscita.

Nulla ancora sul fronte del secondo film su Tolkien annunciato ormai tre anni fa: Tolkien & Lewis, diretto da Simon West (Tomb Raider) e prodotto dalla Wembler Pramschufer della Attractive Films. La pellicola dovrebbe raccontare gli anni della seconda guerra mondiale e delle difficoltà che ebbe Tolkien a finire La Compagnia dell’Anello, basandosi sulle tragiche esperienze vissute durante la Grande Guerra combattuta in trincea, e contemporaneamente le vicissitudini dell’amico C.S. Lewis alle prese con la sua conversione religiosa.

Sarà interessante scoprire cosa ne penseranno gli eredi di Tolkien su entrambi i progetti. Già in passato, infatti, bloccarono la produzione dell’adattamento di Mirkwood, progetto che ricorda molto Middle Earth (anche in quel caso si trattava di un biopic), ma il fatto che la produzione abbia già scelto il suo regista, lascia ben sperare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: