Secret Wars: Cos’è successo agli universi Marvel

IL MONDO STA FINENDO

Questo è l’incipit di “Secret Wars“, l’ultima miniserie (pubblicata in Italia) di casa Marvel.
Terra-616 e Terra-1610 si stanno scontrando, letteralmente i due pianeti del multiverso stanno convergendo sullo stesso punto e gli Eroi delle due Terre sono pronti a darsi battaglia per garantire la sopravvivenza del proprio pianeta.

Secret Wars #0 eserciti
Gli Eserciti di Terra-616 e Terra
Secret Wars #1 Necrologio Universi
La fine del Multiverso

Nel frattempo il Dottor Destino, il Dottor Strange e Molecola sono intenti ad assorbire i poteri divini per la buona riuscita del loro piano mentre la guerra scoppia definitivamente fra le due Terre. Dopo aver cercato di limitare i danni, per quanto possibile, Spiderman, Thor, I Fantastici 4, Ciclope, Capitan Marvel, Star-lord e Pantera Nera, si rifugiano nella scialuppa di salvataggio ideata da Reed Richards. La scialuppa viene colpita dividendo il gruppo in due tra cui Susan Storm, Reed fa di tutto per recuperarla ma Capitan Marvel decide che è troppo rischioso, gli scudi devono tornare attivi, subito dopo le due Terre si scontrano creando un’esplosione. Nessun superstite.

Successivamente veniano a conoscenza che l’organo di giustizia di questo mondo è il Corpo dei Thor residenti a Doomguard, la cui missione è quella di far rispettare la legge di Destino. Una recluta è stata appena istituita e con il suo mentore parte per la sua prima missione: arrestare Sinistro poiché è colpevole di diffamazione a discapito di Alta Avalon, il compito si conclude con lo stesso Sinistro bramoso di ottenere un’udienza al Trono.

Secret Wars #2 il corpo di giustizia di Battleworld
Il Corpo dei Thor

Il processo di Sinistro si svolge a Doomstadt al cospetto di Dio Destino e di Dottor Strange, suo braccio destro, Sceriffo di Agamotto e giudice nei processi fra regni,

Secret Wars #2 Lo scudo
Lo Scudo

il quale dichiara Sinistro colpevole ma l’accusato sceglie di vedersela testa a testa con Brian Braddock, fratello del Barone Jamie, come previsto dalla legge piuttosto che accettare le accuse.

Dopo un brevissimo scontro fra i due, la risoluzione viene indetta da Destino stanco del comportamento di entrambe le parti dichiarando Brian Barone ed esiliando Jamie presso Lo Scudo, costruito per tenere a bada l’orda di Zombie, i Droni Annhilation e le intelligenze artificiali di Ultron.

Dal Regno di Utopoli giunge voce di una strana anomalia, ragion per cui Alex Powers, viene mandato ad indagare. Qui fa ritrovamento dei corpi di Galactus, ormai fossili, e la scialuppa di salvataggio di Reed Richards

Alex ritorna al Castello di Destino dove fa rapporto al Dottor Strange riguardo alla scialuppa che decide di mettere in quarantena. La squadra dei Thor si reca sul posto deve per errore viene aperta la navicella. Al suo interno vi è la Cabala guidata da Thanos il quale uccide il mentore della giovane recluta. Qui scopre di trovarsi su Battleworld, un mondo creato da Victor Von Doom con i frammenti dei mondi del multiverso.

Secret Wars #2 Cabala
La scialuppa della Cabala
Secret Wars #2 Battleworld
La Mappa di Battleworld

La notizia della morte di un Thor raggiunge il palazzo dal quale lo Sceriffo di Agamotto si incarica personalmente dell’indagine. Giunto sul posto incontra il gruppo di Thor e grazie ai suoi poteri nota subito qualcosa di strano: qualcuno di un altro tempo e luogo è ancora presente nella navicella. Nel frattempo lo Stregone Supremo chiede ai Thor di seguire i membri della Cabala, i quali in serata raggiungeranno Thanos e i suoi alleati. Una volta rimasto con la recluta, Thor invita ad uscire l’ultimo membro dell’equipaggio che si rivela essare Miles Morales, alias Ultimate Spiderman, che si era imbucato nella navicella della Cabala durante l’evacuazione delle Terre. Strange rimane di sasso scoprendo che Ultimate Spiderman ricorda tutto dello scontro tra i pianeti.

Secret Wars #3 Strange
Dottor Strange
Secret Wars #3 Scialuppa eroi
La scialuppa degli eroi di Terra-616

Lo Sceriffo decide di portare Thor ed Ultimate Spiderman presso il suo Sancta Sanctorum nell’Isola Segreta di Agamotto dove custodiva la navicella in cui vi erano gli Eroi di Terra-616. Miles incontra quindi Peter Parker e gli altri appena “liberati” dalla recluta Thor. In quella navicella gli Eroi dell’universo classico hanno atteso ben otto anni, nei quali il Dottor Destino, aiutato dallo Stregone Supremo, ha plasmato questo nuovo insieme di mondi e si è autoproclamato Dio del pianeta. Inutile dire che shock è stato per Reed Richards ascoltare queste parole dopo la perdita della sua famiglia, sicuramente non gli farà piacere che Susan Storm, qui, è la moglie di Destino.

Informati gli eroi sugli ultimi avvenimenti accaduti su Battleworld, lo Sceriffo sposta tutti ad Utopoli dove i Thor stanno combattendo la Cabala. Durante la battaglia un Thor si teletrasporta al castello di Destino chiedendo il suo aiuto.

Victor decide quindi che deve accertarsi di persona su quello che sta succedendo, grazie ai suoi poteri divini scruta nella mente dei Thor proiettando a palazzo ciò che sta accadendo ad Utopoli, Destino sta a guardare lo scontro rassicurato della comparsa del suo Sceriffo ma quando nota Reed decide di intervenire egli stesso.

Secret Wars #4 Strange e Eroi
L’arrivo di Dottor Strange e gli Eroi a Utopoli

Inizia una discussione tra Destino e Mr. Fantastic nel quale si intromette Thanos che incita Von Doom a rivelare i suoi poteri. Dopo questo atto Destino chiede a tutti di inchinarsi d’innanzi a luitrovando però un oppositore: Ciclope. Il mutante rivendica il pianeta ritenendo di essere superiore, ma Destino lo interrompe ancor prima di contestare, spezzandogli l’osso del collo. In quel momento Strange sparge gli Eroi e la Cabala per Battleworld, allontanandoli da Utopoli. Per questo motivo nasce un diverbio tra i due che si conclude con la morte di Stephen Strange.

Secret Wars #3 Destino vs Strange
La Morte di Strange

A Doomstadt si tengono i funerali per la dipartita dello Sceriffo di Agamotto, nessuno sa che il loro Dio ha deciso di porre fine alla sua vita. Destino però è pregno di sensi di colpa e il suo pugno di ferro inizia a vacillare. Decide così di andare a cercare consiglio con chi era presente alla creazione di Battleworld: Owen Reece, l’Uomo Molecola. I due ripercorrono la creazione di Battleworld puntando l’attenzione su come il trio (Doom, Reece, Strange) abbia ottenuto i poteri fronteggiando gli Arcani, i Creatori del Multiverso. Molecola è la persona chiave in grado di assorbire ogni cosa per poi esplodere causando la distruzione dei vari mondi. “Figlio” degli arcani stessi che, al momento della vecchia creazione, hanno deciso di “crearlo” in ogni Terra del multiverso; lui è il bottone di autodistruzione se qualcosa dovesse andare storto. Destino lascia la caverna di Owen Reece con forse più dubbi di prima. Si avvicina la fine di Battleworld?

Secret Wars #5 Destino
Destino
Secret Wars #6 Val
Valeria, Figlia di Sue Storm

Poco prima dell’incontro con Molecola il Dio Destino ha commissionato un incarico a sua figlia Valeria: trovare gli Eroi e la Cabala. Valeria si mette subito al lavoro radunando la Fondazione Futuro e sospendendo ogni altra attività. I primi ad essere rinvenuti sono Gamma Corvi e Proxima Media Nox in aggiunta al Cigno Nero che ora risiede nel Castello di Destino, tutti e tre membri della Cabala. Degli altri, invece, non si ha traccia.

 

Appena dopo il colloquio con il padre, Valeria si mette in contatto con la Fondazione Futuro da cui giungono buone notizie: la scoperta della fonte del potere di Destino, che risiede a Doomstadt, e la presenza di droni.

Secret Wars #6 Spiderman e Molecola
Gli Spiderman incontrano Molecola

Grazie ai droni, costruiti dai due Reed Richards (Mr. Fantastic di Terra-616 e il Creatore di Terra-1610), vengono a conoscenza del fatto che Il Profeta sta radunando un esercito di detrattori di Destino per marciare verso il suo Trono. Intanto i Reed cercano un modo per far cessare il dominio di Victor e mandano i due Spiderman alla ricerca della fonte del suo potere. I due ragni, già a Doomstadt, incontrano Valeria che non si ricorda né di Peter né del suo vero padre Reed. La ragazza li lascia continuare le indagini, dopo essersi accertata che i due non fossero gli assassini di Strange, senza la sua supervisione. Peter e Miles trovano la fonte del potere di Destino: l’Uomo Molecola.

Durante un’assemblea tra i baroni indetta da Victor Von Doom la notizia della ribellione del Profeta giunge alle orecchie di Destino, il quale chiede ai baroni di inviare alcuni guerrieri per fermare il Profeta. Il potere di Destino sta vacillando ogni minuto che passa.

Secret Wars #6 Pantera Nera e Namor
T’Challa e Namor al cospetto di Strange

Sinistro e Carol Denvers si alleano, il Capitano infatti riesce a far prendere al Barone la decisione “giusta”. Intanto i colleghi Illuminati di Sephen Strange, Pantera Nera e Namor, raggiungono la sua Isola Segreta di Agamotto. All’interno della base segreta trovano un’enorme testa del Mago Supremo che gli parla rivelandogli la creazione del nuovo mondo e donandogli due oggetti di potere. Il primo è il Seggio Coraggioso, uno strumento in grado di teletrasportare il proprietario ovunque egli voglia andare; il secondo è un oggetto dai poteri indicibili, il Guanto dell’Infinito.

Secret Wars #6 Pantera Nera col guanto dell'infinito
Il Guanto dell’Infinito

Thanos si trova allo Scudo per convincere Ben Grimm, la Cosa, a prendere la giusta decisione. Gli fa notare che Richards è il suo migliore amico e che Destino ha esiliato oltre a lui anche Johnny Storm, la Torcia Umana, perchè aveva timore di loro. Ben decide quindi di lasciare la posizione che aveva ricoperto per otto anni. Lo Scudo è rotto.

Secret Wars #6 Ben Grimm distrugge lo scudo
Lo Scudo è Rotto
Secret Wars #7 Thor
I Thor arrivano in battaglia

Gli Eserciti dei Baroni raggiungono quello del Profeta che si è rivelato essere Maximus, un membro della Cabala, durante lo scontro l’esercito della Regina dei Goblin sta per sopraffare quello del Profeta quando il piano di Capitan Marvel e Sinistro si palesa. L’esercito del Barone Sinistro tradisce l’ordine di Dio attaccando quello della Regina dei Goblin. Sinistro pone fine alla vita della Baronessa. Gli scontri sono in atto anche tra le sale di giustizia dei Thor, Angela (la Thor di Terra-616) incita a combattere il falso Dio reclutando quindi una schiera di Thor “Degni” e portando con sè sul campo di battaglia un discreto numero di Thor. Sinistro sta fronteggiando Apocalisse quando gli eserciti di Hulk del Maestro scendono in campo. I due Reed Richards sono pronti ad essere trasportati da Star-Lord verso il castello di Destino, T’Challa è pronto ad attraversare lo scudo come concordato con Mr. Fantastic. Pantera Nera con l’aiuto di Namor, e anche grazie al potere del Guanto dell’Infinito, riesce a controllare i non-morti indirizzandoli verso Doomstadt.

Secret Wars #8 Addio La Cosa
La Morte della Cosa

Anche Ben Grimm si unisce alla battaglia mirando alla nave del Maestro e distruggendola senza pensarci su due volte. Lo scontro prosegue affrontando il Galactus di Franklin. Dopo uno scambio di colpi Ben parla con Franklin scoprendo che è il figlio di Sue Storm e, inerme, permette al ragazzo di spezzargli la vita distruggendolo. Sue è a pezzi mentre guarda la scena ed è allora che Valeria si rende conto che anche sua madre deve sapere. La ragazzina trascina la madre verso la stanza di Molecola, nel tragitto, però, Susan e Valeria incontrano i Richards.

Star-Lord riesce a portare a destinazione i Richards grazie ad un atterraggio di fortuna tra le mura del castello. I due Reed proseguono lasciando Peter Quill a riparare la nave danneggiata nel tragitto. Intento nelle riparazioni viene colto di sorpresa dal Cigno Nero. Dopo essere stato sopraffatto, Quill, decide di usare la sua arma segreta, una scheggia di Groot. Piantata in Yggdrasil, l’Albero del Mondo che Destino usava come trono, inizia a crescere a dismisura distruggendo completamente il Castello di Dio.

Secret Wars #8 groot
Io Sono Groot
Secret Wars #8 Addio Thanos
Destino distrugge Thanos

Destino, sceso in battaglia all’arrivo di Thanos, decide di fronteggiarlo. Il faccia a faccia tra i due dura davvero poco, Thanos ovviamente rifiuta di inchinarsi davanti a Victor e, dopo un brevissimo diverbio su come andrebbero usati i poteri divini, Von Doom annienta il Titano separando le sue ossa dalla sua carne.

Un bagliore investe il campo di battaglia, i morti iniziano ad attraversare il portale per riversarsi sugli eserciti dei Baroni e anche Pantera Nera e Namor arrivano pronti a sconfiggere Dio.

Secret Wars #8 L'arrivo di Pantera Nera e Namor
T’Challa e Namor attraversano il Portale

Inizia subito lo scontro fra Destino ed i due Illuminati. Pantera Nera cristallizza il corpo di Victor e Namor lo distrugge con la sua lancia, poco dopo, però, Destino si ricompone dando il via al vero scontro. Il diversivo funziona, Von Doom rimane a combattere con loro invece di prestare attenzione alla sua nemesi storica.

Intanto i due Reed proseguono nella caverna di Molecola, dove il Creatore intrappola Mr. Fantastic in una bolla temporale ma viene subito salvato da Molecola stesso che taglia a fette il Richards di Terra- 1610.

Victor finalmente accortosi della “presa in giro” raggiunge Richards dando via allo scontro per il dominio di Battleworld.

Secret Wars #9 Reed Vs Doom
Mr. Fantastic contro Destino

Non esiste un vincitore in quanto Molecola si fa esplodere portando con sè tutto quanto il Battleworld, ma durante questa esplosione T’Challa utilizza la Gemma della Realtà ritornando indietro prima dell’invasione del Multiverso, alterando il corso del tempo e fondendo in un unico universo le varie Terre. Ha così origine TERRA PRIMA; una terra in cui vivono Peter Parker e Miles Morales, i Fantastici 4 (che sono diventati plasmatori di universi) e Victor Von Doom (che non ha più bisogno di una maschera in quanto ha di nuovo un volto non sfregiato) insieme a tutti gli altri Eroi e Villain di tutto l’ex Multiverso. Un vero e proprio Nuovo Inizio.

Secret Wars #9 The new face of Doom
Il nuovo volto di Destino
Seguimi su

Luca Carbone

Nato nel 1991 appassionato Marvel dal '96, ha conosciuto Tolkien con i film di Peter Jackson e in seguito si è recuperato anche i libri.
Attualmente Grafico e Articolista qui su Radio Brea.
Seguimi su

Luca Carbone

Nato nel 1991 appassionato Marvel dal '96, ha conosciuto Tolkien con i film di Peter Jackson e in seguito si è recuperato anche i libri. Attualmente Grafico e Articolista qui su Radio Brea.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: