Loki: Differenze tra Mitologia e Marvel

LOKI

lokiloki_male

Loki, conosciuto come il Dio degli Inganni, fa la sua apparizione anche nella Marvel cambiandone alcuni aspetti rispetto alla cultura nordica.
Figlio del gigante Farbauti e della Dea Laufey, è una delle tre divinità principali che crearono l’umanità. Nell’universo fumettistico, però, i genitori di Loki hanno avuto uno scambio di nome; il padre è Laufey e la madre Farbauti. Come  sappiamo, nella Marvel, il Dio viene adottato da Odino mentre nella cultura scandinava i due sono fratelli di sangue.
Loki era il Dio avente il ruolo di Trickster, ovvero colui che cambia forma. Grazie a questa sua particolarità dona a Odino il cavallo a otto zampe, Sleipnir, che è possibile vedere anche nel primo film di Thor.

Sleipnir non è altro che uno dei tanti figli di Loki, partoriti da lui stesso dopo aver mangiato il cuore della gigantessa Angrboða. Gli altri figli del Dio sono: il serpente  Miðgarðsormr, la Dea della morte Hel, il lupo Fenrir e altre due creature benevole di nome Vali e Narfi.
Anche nei fumetti è presente questa sua particolarità, anche se la Marvel ha voluto modificare i nomi dei figli e omettere le due creature benevole da lui partorite.

Non possiede alcun potere particolare come viene rappresentato nei fumetti, a parte di essere un abile stratega, mago, ingannatore e divinità.

Per quanto riguarda il legame tra Thor e Loki, nella mitologia i due sono compagni di avventure e non fratellastri come li fa apparire la Casa delle Idee. Insieme hanno combattuto molte battaglie contro i giganti di ghiaccio, fino all’arrivo del Ragnarök.
Il destino di Loki nella mitologia è quello di portare il  Ragnarök e la fine di tutti gli Dei, così come avviene anche nella Marvel. Il Dio degli Inganni fa insorgere una rivolta dei giganti contro Asgard, per poi morire per mano di Heimdallr. Nei fumetti, però, il Dio viene decapitato da Thor durante il loro scontro finale.

Loki è uno degli Dei più noti e citati, molti dei racconti mitologici scandinavi sono raccolti nella Lokasenna; mentre nella Loka Táttur viene rappresentato come divinità benevola.

Stefania Bardella
Follow me

Stefania Bardella

Scrittrice, artista. Appassionata di film e mondo celtico-nordico. Studiosa di lingue nordiche, analisi di film e sceneggiatura. Attualmente articolista, ricercatrice di news per Radio Brea.
Stefania Bardella
Follow me

Latest posts by Stefania Bardella (see all)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: